• Home
  • » Realizzazioni
  • » Intervento di risistemazione morfologica delle vasche 1 e 2 e trasferimento fanghi
 

Demolizione di un fabbricato in muratura portante e scavo di sbancamento per la realizzazione delle nuove fondazioni.

Descrizione dell'opera:Demolizione con l'ausilio di mezzo meccanico munito di braccio da ...

Lavori di realizzazione di palancolato perimetrale

Descrizione dell'opera:Esecuzione di pulizia preliminare dell'area ...

Lavori urgenti per la riparazione e messa in sicurezza delle infrastruttre portuali - Porticciolo di Antignano (Li)

Opere marittime per la rifioritura di scogliera in massi naturali; consolidamento del piede di ...

Opere edili di assistenza alla realizzazione del nuovo impianto di illuminazione pubblica in zona centro citt 3 lotto

L'opera consiste nella realizzazione di scavi a sezione obbligata, con posa del cavidotto ...

| Archivio

 
 

Intervento di risistemazione morfologica delle vasche 1 e 2 e trasferimento fanghi

Denominazione cantiere: Intervento di risistemazione morfologica delle vasche 1 e 2 e trasferimento fanghi
Localizzazione: Canale Navicelli (Pi)
Committente: Navicelli S.p.a.
Categoria prevalente: OS1
Tipologia dell'appalto: Asta pubblica
Importo dei lavori:
Referenti Tecnici: Sig. Abate Giuseppe - Geom. Provenzali Enrico
Consegna lavori: Dicembre 2014

Sulla Vasca 1, dopo la posa in opera di una ulteriore rampa, costruita in materiale stabilizzato, per favorire l'accesso all'area ai mezzi meccanici, sarà realizzato un primo intervento di sistemazione morfologica della superficie finalizzata ad uno sfruttamento più funzionale dei volumi disponibili e a ridurre l'impatto visivo che i terreni dragati hanno sull'area.
A fine lavorazione quando la superficie morfologica si presenterà sub orizzontale, verrà steso uno strato di terreno vegetale dello spessore di 10 cm per un totale di circa 1.400 mc su cui potranno facilmente attecchire le specie vegetali tipiche dell'area.
Dopo lo stendimento del terreno vegetale saranno piantumate circa 140 piante di
specie arbustive tra ginestra (Spartium junceum L) e salice (Salix viminalis) è verrà in fine seminata una specie erbacea leguminosa (erba medica, Medicago sadiva)
Sulla Vasca 2 l'intervento iniziale consisterà nel drenaggio delle acque di ristagno presenti in una zona morfologicamente depressa della vasca mediante la realizzazione di apposite trincee nel corpo sedimenti questo affinché le acque meteoriche vengano convogliare verso la stazione di sollevamento e pompaggio e avviate a all'impianto di fitodepurazione.
Successivamente è prevista la parzializzazione della vasca in due settori distinti e idraulicamente separati.
Nel settore nord (più lontano dalla vasca di fitodepurazione ) verranno sistemati in maniera più consona i sedimenti già presenti in essa, mentre nel settore sud (in prossimità della vasca di fitodepurazione) verranno conferite le terre provenienti dal sito Vasca 7.
La parzializzazione della vasca in due lotti separati avverrà mediante la posa in opera un telo impermeabile in HDPE (High Density PoliEtilen) dello spessore di 2 mm, che fungerà da elemento separatore tre i due diversi terreni.
La fase successiva sarà il conferimento dei fanghi provenienti dalla rimozione dei sedimenti attualmente presenti nella Vasca 7 nel lotto sud. A fine conferimento, quando la superficie morfologica si presenterà sub orizzontale, si proseguirà con lo stendimento generale di tutti i fanghi (allocati e da conferire) ed il ripristino ambientale finale con formazione di capping.
Sul materiale in oggetto verranno applicate le tecniche di fitodepurazione delle acque di percolazione attraverso l'uso dell'impianto di trattamento già presente in loco. Saranno inoltre piantumate le specie vegetali con le modalità descritte per la Vasca 1.
L'accesso ai due lotti avverrà previa posa in opera di n. 2 rampe realizzate in materiale stabilizzato.